Iscriviti per ricevere i nuovi post via email

30 novembre 2009

15. Un ponte di Luce

Lasciate semplicemente che vi dica che la preghiera è un ponte di Luce. Non la preghiera come richiesta impaurita, carica d'ansia o aspettativa, ma quella che riconosce nel ritmo delle parole interiori i mantra d'amore che ci collegano con vibrazioni superiori.
La preghiera autentica è testimone vibrante che l'unica volontà a cui facciamo appello e che rispettiamo è quella del nostro cuore, che è uno con il cuore di tutti i fratelli sul Sentiero.

L'intento e il livello di consapevolezza con cui ci si appresta nella preghiera possono essere determinanti ai fini di quello che si va a "mettere in azione", perché il fuoco che alimenta il nostro essere è la scintilla che accende il potere della preghiera. Chiedi e ti sarà dato, si dice, e così è... ma solo quando sai chi sei e chiedi non per assecondare i tuoi limiti, ma per espanderli...

In ogni caso, pregare significa comunque esserci e richiamare l'attenzione della nostra anima. Non chiedetevi perché, come, chi o quando... semplicemente sperimentate: pregate, e ascoltate le modificazioni che accadono nella vostra coscienza.

L'atteggiamento sperimentale è essenziale.